Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

Battisti 16.16 | Trento e Cesare Battisti a cento anni dalla morte

Battisti 16.16
03-10-2016 - 04-11-2016Trento

BATTISTI 16.16: TRENTO E CESARE BATTISTI A CENTO ANNI DALLA MORTE
Liceo Ginnasio Giovanni Prati, via S.S. Trinità, 38

APERTURA
Da lunedì a venerdì 8-17
Sabato 8-13

Sono passati cento anni dalla morte di Cesare Battisti: cittadino di Trento quando la città faceva parte dell’Impero austroungarico, politico socialista, studioso del Trentino e convinto dell’italianità della sua popolazione. Nel 1914, al momento dello scatenarsi della Grande Guerra, Battisti sceglie di andare nel Regno d’Italia e di promuovere l’intervento dell’Italia contro l’Impero austroungarico. In quell’anno fatidico, la guerra moderna si abbatte sull’Europa e sul Trentino. Nel corso del conflitto, tutti ne sono vittima:i profughi trentini che in pochi giorni devono lasciare le loro case sono circa 110.000,centinaia gli internati per motivi politici;gli uomini che combattono con l’esercito austriaco 55.000, circa 700 i volontari nell’esercito italiano.Cesare Battisti è uno di loro.Nel 1916 Battisti viene imprigionato sul monte Corno e portato in catene a Trento insieme a Fabio Filzi: entrambi sono condannati a morte nel Castello del Buonconsiglio il 12 luglio 1916.

La vita del politico trentino è stata breve,solo 41 anni, ma la condanna a morte che ha concluso la sua esistenza l’ha reso un simbolo della Grande Guerra.

Il progetto Battisti 16.16 vuole far conoscere il legame tra la biografia di Cesare Battisti e la città dove è nato e ha vissuto, Trento. Sono stati individuati cinque luoghi legati ad altrettante fasi della sua vita: cinque steli di ferro segnano la sua esperienza di studente, di geografo, di propagandista,di soldato e la sua trasformazione in simbolo. Al Liceo Prati si trova l’installazione dove poter conoscere la sua intera biografia a cento anni dalla morte.
 

** 

I luoghi delle installazioni

1. Via Belenzani, Palazzo Thun
    Installazione principale

2. Via SS. Trinità, Liceo "Giovanni Prati"
    Lo studente

3. Via Roma, Biblioteca comunale
    Il geografo

4. Via Esterle, Tipografia
    Il propagandista 

5. Via Bernardo Clesio, Castello del Buonconsiglio
    Il soldato

6. Doss Trento, Mausoleo
    Il simbolo 

**

Un progetto della
Fondazione Museo storico del Trentino
In collaborazione con
Comune di Trento
A cura di 
Elena Tonezzer
Installazioni
Weber + Winterle architetti
Grafica
A4 - Giancarlo Stefanati

Si ringraziano
Quinto Antonelli, Clara Campestrini, Andrea Pagnin, Patrizia Marchesoni, Francesca Rocchetti, Mirko Saltori, Caterina Tomasi, Donatella Turrina, Maddalena Vialli, Anselmo Vilardi