Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito
Candriai

Si trattava di un'opera posta a controllo della conca di Sopramonte, per impedire possibili tentativi di aggiramento della tagliata del Bus de Vela attraverso le pendici del Monte Bondone.
Costruita in pietra calcarea della zona, era costituita da una serie di dodici casematte di diversa grandezza adibite ad alloggi e depositi, dalla zona delle batterie aperte dei cannoni e da una caponiera con feritoie per fucili. Dotata di riflettori da 25 e 30 cm era collegata telefonicamente con altri forti.
Disarmata nel 1915 per essere sostituita dalle postazioni campali erette nelle vicinanze, in seguito venne progressivamente demolita e le sue pietre usate per le costruzioni o per i muri di sostegno stradale.
Armamento:
8 cannoni da 9 cm M 75/96. Guarnigione: 2 ufficiali e 129 uomini (dati 1914).

Come raggiungerlo:
da Candriai (provinciale n. 85) in direzione Sopramonte, circa 1,5 km dietro una curva (in parte nascosto).

 
 

Info tecniche

Sbarramento:  Trento

Anno di costruzione:  1879-1880

Visitabile:  rudere, non visitabile