Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

Progetto di censimento e raccolta dati sui caduti trentini nella Prima guerra mondiale

Archivio caduti_mgr

Il Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto sta lavorando al censimento e raccolta dati sui caduti trentini nella Prima guerra mondiale. Il progetto è destinato ad assolvere ad un dovere civile di memoria e a colmare una lacuna troppo a lungo protratta.

Degli oltre 55.000 soldati trentini che tra il 1914 e il 1918 combatterono in Galizia, in Serbia e sul fronte italiano, più di 11.000 morirono nelle trincee, negli ospedali e nei campi di prigionia. I loro corpi furono sepolti in cimiteri dove ben poche famiglie poterono recarsi. Il crollo dell'Impero austro-ungarico, nel cui esercito aveva combattuto gran parte di loro, e l'unificazione del Trentino al Regno d'Italia ostacolarono l'accurato e doveroso censimento delle perdite. Nel dopoguerra furono le comunità a conservarne la memoria sui monumenti ai caduti e sulle lapidi poste nei cimiteri, nelle chiese e sulle piazze.

Clicca qui per visionare l'Archivio dei Caduti trentini nella Grande Guerra