Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito
Enrica Capra Biatel
22-10-2015Rovereto

ore 17.30
Museo Storico Italiano della Guerra
via Castelbarco, 7

In occasione della nuova mostra fotografica “Donne in guerra. Immagini dall’archivio fotografico del Museo Storico Italiano della Guerra”, il Museo propone alcune presentazioni di libri.
Giovedì 22 ottobre alle ore 17.30 viene presentato la memoria di Enrica Capra Biatel edito dalla Fondazione Museo storico del Trentino e curato da Eleonora Monte
Sarà presente la curatrice.

Il volume raccoglie la memoria di Enrica Capra Biatel di Carzano che nel 1917, profuga nelle baracche di Mitterndorf, scrive il racconto straziante della sua vita di moglie e madre.
Enrica Capra nasce a Carzano il 21 dicembre 1882; ancora giovanissima emigra nel Vorarlberg, dove conosce Giovanni Biatel di Fiera di Primiero, anch'egli emigrato per lavoro. I due giovani si sposano, hanno due figli e nella primavera del 1914 ritornano in Trentino. Allo scoppio della guerra il marito è chiamato alle armi, mentre nel giugno del 1915 Enrica e i figli sono costretti a partire per il campo profughi di Mitterndorf an der Fischa.
Giovanni Biatel muore prigioniero in Serbia; alla fine della guerra Enrica ritorna a Carzano, dove muore il 27 settembre 1947.

Enrica Capra Biatel: memoria, 1914-1917, a cura di Eleonora Monte, Fondazione Museo storico del Trentino 2015

Segnaliamo anche l’altra presentazione del volume legato al tema affrontato dalla mostra:
29 ottobre ore 17.30  Lettere dal fronte 1915-1918. Edina Clam Gallas «Frieda» scrive alla famiglia dagli ospedali dell'ordine di Malta di Folgaria e Lavarone, a cura di Fernando Larcher

Informazioni:
Museo Storico Italiano della Guerra
via Castelbarco, 7 | 38068 Rovereto
tel. 0464 438100
info@museodellaguerra.it
www.museodellaguerra.it