Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito
I civili e la guerra
10-03-2016Trento

ore 17.30
Officina dell’Autonomia
in via Zanella 1/A

Cosa significa vivere in una città trasformata in una enorme caserma, improvvisamente abitata da più di centomila soldati provenienti da tutto l'Impero austroungarico? Tutto risulta sconvolto: i luoghi della città, le feste, la vita dei bambini e delle donne.
Quinto Antonelli partecipa con una relazione dedicata alla vita quotidiana della popolazione rimasta in Trentino durante la Grande Guerra; Davide Bagnaresi ed Elena Tonezzer portano i risultati della ricerca che hanno dedicato alla popolazione di Trento.
Saranno presenti Andrea Robol, assessore alla cultura del comune di Trento, e Giuseppe Ferrandi, direttore generale della Fondazione Museo storico del Trentino.
In questa occasione sarà anche presentato il catalogo della mostra Città fortezza: Trento 1914-1918.

L’incontro è ad ingresso libero e la partecipazione dei docenti in servizio è riconosciuta come corso di aggiornamento, ai sensi del D.P. 1328 del 1 giugno 2001.

L’incontro fa parte del ciclo d’eventi “I civili e la guerra”; di seguito i successivi appuntamenti:

giovedì 24 marzo
I civili e la guerra: curare

giovedì 7 aprile - Trento
I civili e la guerra: nutrire

giovedì 20 aprile - Trento
I civili e la guerra: punire

In allegato:
- il programma completo dell’iniziativa

Informazioni:
Fondazione Museo storico del Trentino
Tel. 0461-230842
info@museostorico.it
www.museostorico.it