Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

UNO SPECIALE SULLA GRANDE GUERRA NEL NUOVO NUMERO DE "IL TRENTINO", RIVISTA UFFICIALE DELLA PAT

Logo Centenario PAT_2014

Sta per arrivare nelle famiglie e da oggi sarà sul portale della Provincia come piattaforma multimediale.

"Quando la guerra sarà un ricordo lontano..." come titolo e una foto d'epoca che vede un frate benedire alcuni giovani Alpenjaeger assiepati su un treno merci pronto a partire da Trento per il fronte: si apre così il numero 332 de "il Trentino", la rivista ufficiale della Provincia autonoma di Trento che dedica, appunto, uno speciale di venti pagine al Centenario dall'inizio della prima guerra mondiale, occasione di riflessione sui conflitti della cronaca contemporanea e di Memoria per quel che è stato, in modo da trarne lezioni di vita. Perché "pace è 'darsi' – scrive il presidente Ugo Rossi nel suo editoriale, – è mettersi al servizio e riuscire a coinvolgere in quel servizio tutte le persone che attraversano la nostra vita e incrociano i nostri destini. Pace è essere comunità, è riconoscersi in una comunità, è amare la propria comunità, è studiare, lavorare e costruire per essa". Da oggi il numero di luglio-agosto comincerà a giungere nelle famiglie degli abbonati e sarà consultabile anche sul portale della Provincia come piattaforma multimediale , con numerosi rimandi a gallerie fotografiche, video e ad altri siti di approfondimento.

Le venti pagine dello "speciale" sul Centenario della Grande Guerra propongono una riflessione dell'assessore alla cultura Tiziano Mellarini ("La Provincia ha investito sui temi del recupero e della valorizzazione del patrimonio infrastrutturale della Prima guerra mondiale, un'opera vasta e complessa che ha provocato un significativo contributo in termini anche di recupero ambientale e di ulteriore qualificazione del nostro modo di vivere la montagna"), un calendario selezionato di appuntamenti ed eventi di luglio e agosto, le proposte e gli eventi promossi dall'Istituto Storico Italo Germanico, dall'Università di Trento, dall'Euregio, dalla Soprintendenza provinciale per i beni culturali, dai Piani Giovani di zona, dalla Federazione Cori del Trentino... Alcuni articoli sui cappellani militari, sull'ormai prossimo Treno della Galizia, sulla Croce Nera d'Austria completano questa finestra aperta sulle celebrazioni del Centenario, di cui si continuerà a dar atto anche nei prossimi numeri de "il Trentino".
Ma non di sola Prima guerra mondiale si parla, su questo numero. Il Piano opere pubbliche 2014-2018, la "staffetta generazionale", l'assemblea dell'Università, il primo compleano del Muse, l'Universiade invernale, i Rifugi del Gusto, l'Impact Hub che apre una sede a Trento, l'obbligo delle vaccinazioni, la mostra al Museo Diocesano Tridentino "Infinito Presente. Elogio della Relazione", le scoperte archeologiche di Castelfondo in val di Non, le consuete pagine di Perilmiofuturogiovani, l'Europa, Family in Trentino e la Biblioteca sono solo alcuni dei temi che completano l'offerta.
(m.n.)


FONTE: Ufficio Stampa PAT, comunicato nr. 1983 del 04/08/2014