Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

TAGLIATA DEL PONALE: L’INIZIATIVA DEL COMITATO GIACOMO CIS PER FARLA CONOSCERE AGLI OPERATORI TURISTICI

Ponale_PAT

Per valorizzare uno dei luoghi più suggestivi del Trentino, il Comitato “Giacomo Cis” ha proposto nei giorni scorsi agli operatori turistici dell’Alto Garda e Ledro un’escursione guidata sul sentiero della Ponale.
L’antica strada che collegava Riva del Garda e la Val di Ledro risalendo la valle del torrente Ponale, è stata oggetto di un accurato lavoro di recupero e valorizzazione da parte del Comitato “Cis” e dai molti volontari che negli anni hanno dato il loro contributo.
Alla valenza paesaggistica del sentiero, a picco sul lago di Garda, si aggiunge il suo valore storico dal momento che lungo il percorso si incontrano numerose opere militari realizzate dal Genio austro-ungarico prima e durante la Prima guerra mondiale.
Tra queste, la Strassensperre Ponale, è una tagliata stradale che doveva sbarrare l’accesso a Riva del Garda per chi proveniva dalla Val di Ledro e comprendeva altre opere accessorie.
Grazie ai lavori di ripristino, sostenuti in parte dalla Comunità Alto Garda e Ledro e in parte dalle donazioni effettuate sul sito www.ponale.eu, la vecchia strada è stata trasformata in un sentiero percorribile a piedi o in bicicletta e attira ogni anno migliaia di turisti, rimanendo però in parte sconosciuta alla popolazione locale.
Per questo il Comitato, prima dell’inizio della stagione turistica, ha invitato operatori turistici, ristoratori e albergatori del Basso Sarca e Ledro a percorrere il sentiero in compagnia di tre guide, Mauro Zattera, Lodovico Tavernini e Donato Riccadonna che hanno raccontato le vicende legate alla Ponale.
L’obiettivo è quello di far conoscere a chi opera nel turismo i luoghi significativi del primo conflitto mondiale presenti sul territorio per poterli poi presentare a turisti ed escursionisti come possibili mete di itinerari.