Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

24 MAGGIO 2015 | GLI EVENTI IN TRENTINO PER RICORDARE I CENTO ANNI DALL’INIZIO DELLA GUERRA ITALO-AUSTRIACA

Logo Centenario PAT_2014

Cento anni dopo l’inizio del conflitto tra Italia e Austria un ricco programma di eventi e manifestazioni ricorda quegli avvenimenti, proponendo spunti di riflessione rivolti anche alle nuove generazioni.
Spettacoli, escursioni, visite guidate, conferenze e attività per le famiglie sono previste in tutto il Trentino, insieme a numerose cerimonie di commemorazione volte a ricordare particolari episodi legati alla storia locale.
Tanti i musei della Rete Trentino Grande Guerra aperti al pubblico in questo periodo e le fortezze restaurate e visitabili che ospiteranno eventi.
Proseguono le grandi mostrededicate alla Grande Guerra in Trentino: a Trento quelle alle Gallerie di Piedicastello e al Castello del Buonconsiglio; a Rovereto, al Museo Storico Italiano della Guerra e al Mart. 

Di seguito una panoramica dei principali eventi in programma nei diversi ambiti territoriali. Per i dettagli consulta il calendario.
 
VALLAGARINA E VALLARSA
Domenica 24 maggio, in Vallarsa, a pochi chilometri da Rovereto, è prevista l’apertura al pubblico di Forte Pozzacchio - Werk Valmorbia con l’evento “Chiusi nella roccia sognando il cielo: Forte Pozzacchio – Valmorbia Werk 100 anni dopo". Recentemente restaurata grazie ad un complesso intervento del Comune di Trambileno sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento, la fortezza ospita un’intera giornata di visite e percorsi guidati, spettacoli e laboratori per i più piccoli. La manifestazione è organizzata dall’associazione "Tra le Rocce e il Cielo" in collaborazione con Accademia della Montagna con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento – Assessorato alla Cultura e il Comune di Trambileno, in collaborazione con: Museo Storico Italiano della Guerra, Fondazione Museo Storico di Trento, Associazione Il Forte, Gruppo Alpini Vallarsa e Vigili del Fuoco Volontari Trambileno.
Sempre in Vallarsa, l’Associazione Pasubio100anni propone il 23 maggio l’iniziativa “I Sentieri raccontano”, uno spettacolo trattato dalla ricerca curata da Manuela Broz e confluita poi in una pubblicazione. Domenica 24 maggio, all’alba, è prevista anche una commemorazione dei caduti.
In Vallagarina, ad Ala, l’Associazione Memores propone un doppio appuntamento: il 27 maggio lo spettacolo teatrale “La Grande Guerra meschina” a cura della Compagnia Le Falie presso il teatro “G. Sartori”, mentre il 31 è prevista la commemorazione "27 maggio 1915: entrata in Ala delle truppe italiane".
Il Gruppo Alpini di Mori aderisce alla manifestazione podistica “L’Esercito marciava. Staffetta per il Centenario della Prima guerra mondiale” promossa dall’Esercito.
A Rovereto, sabato 23 maggio alle ore 16.00 al Mart, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto in programma la performance “Picnic o il buon soldato”, una performance a cura dello Studio Fabio Mauri all'interno della mostra "La guerra che verrà non è la prima. Grande Guerra 1914-2014”, realizzata utilizzando reperti originali e oggetti di uso comune della Prima guerra mondiale.
 
TRENTO
A Trento, il 21 e 22 maggio un convegno dedicato al tema “Gli antichisti italiani e la Grande Guerra” presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Ateneo trentino.
Sabato 23 maggio alle ore 20:30 presso Le Gallerie di Piedicastello si terrà l'evento "1915-2015. Il 24 maggio e la memoria europea" promosso dalla Fondazione Museo storico del Trentino che propone un momento di riflessione sulla storia e la memoria della Grande Guerra alla presenza del prof. Serge Barcellini, Presidente nazionale del Souvenir français.
Il 24 maggio, sempre a Trento presso il Dipartimento di Lettere e Filosofia, la conferenza “I canti della guerra” a cura di Antonio Carlini. A seguire, alle 20.30 presso l’Auditorium S. Chiara serata-concerto del CORO della SAT dal titolo “Miserere sentivo cantar”.
Al Teatro Cuminetti, il 26 e 27 maggio lo spettacolo “Voci nella tempesta” a cura della Compagnia Teatrincorso Spazio 14, dedicato al punto di vista femminile sugli eventi di cento anni fa.
La circoscrizione di Mattarello organizza nelle giornate del 29 e 31 maggio una commemorazione ai caduti “Moravia 1915. Cento anni dall’esodo”.
 
VALSUGANA
Presso Forte Colle delle Benne, a Levico, il 22 maggio andrà in scena “Senti cara Nineta”, spettacolo di musica e parole a cura della Corale Polifonica di Lavis. In occasione dell’evento, percorso guidato lungo la salita al forte a cura dell’Associazione Chiarentana.
Il 31 maggio ritrovo al sito storico della Rocchetta a Borgo Valsugana per un momento musicale e culturale con la Fanfara Sezionale degli Alpini di Trento.
 
ALTIPIANI
L’Azienda di promozione turistica Alpe Cimbra propone “I Dieci Giorni del Centenario” sugliAltipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna: dal 22 maggio al2 giugno un intenso programma di uscite guidate ai forti e ai luoghi della Grande Guerra, conferenze, film e spettacoli. Il 24 maggio commemorazione dei caduti a Luserna, visita al Centro Documentazione e percorso guidato sul sentiero “Dalle storie alla storia”.
 
ALTO GARDA E LEDRO
A Biacesa, il 22 maggio una cerimonia commemorativa dei 300 giovani delle Fiamme Gialle del II Battaglione della Guardia di Finanza caduti nel corso della Prima guerra mondiale.
Il 22 e 23 maggio in Val di Ledro in programma una rievocazione storica “Boemia, cent’anni dopo”. Oltre 150 figuranti metteranno in scena i momenti dell’evacuazione della popolazione locale verso la Boemia. A cura di Comune di Ledro, Comitato Gemellaggi di Ledro, Ass. Rievocatori Storici “23 maggio”.
A Riva del Garda il 24 maggio, “Cento anni di solitudini. Il destino dell’Europa a 100 anni dall’entrata in guerra dell’Italia”, con il concerto dei post-CSI realizzato per l’occasione, a partire dalle ore 21.00 nel prato davanti al Forte San Nicolò. L'evento è realizzato da MAG Museo Alto Garda e Rete Museale Ledro-MUSE in collaborazione con Comunità Alto Garda e Ledro, Comune di Riva del Garda, Associazione Sonà, Cassa Rurale Alto Garda, Riva del Garda Fiere e Congressi.  
Lo stesso giorno vengono proposte anche le visite guidate ai Forti del Brione a cura del MAG Museo Alto Garda.
 
VALLE DEL CHIESE
Venerdì 22 maggio alle ore 18.30 presso la Casermetta di Forte Larino, presentazione del libro “Le montagne dei forti. Paesaggi alpini e architetture militari nell’alta Valle del Chiese 1859-2014” a cura di Vittorio Carrara e Michela Bavero. Per l’occasione si potrà scoprire il nuovo percorso di visita nei pressi di Forte Carriola, realizzato grazie alla Provincia autonoma di Trento, alla Comunità di Valle e al Comune di Pieve di Bono.
 
Per sottolineare l’impegno a superare le divisioni segnate dal primo conflitto mondiale, sabato 23 maggio a Innsbruck, saranno presenti Günther Platter, Arno Kompatscher e Ugo Rossi, presidenti del Tirolo, dell’Alto Adige e del Trentino, territori che fanno parte dell'Euregio, per un momento comune di commemorazione a cento anni dallo scoppio del conflitto.
 
Dal 22 al 24 maggio il Trentino sarà presente a Gorizia per la Borsa internazione del Turismo Grande Guerra. Lo stand curato da Trentino Marketing ospiterà i materiali relativi alle proposte di turismo storico-culturale legate ai luoghi della Grande Guerra, le attività proposte da musei, istituzioni e associazioni. Nel programma della Borsa, previsto anche un incontro con l’Assessore alla Cultura della Provincia autonoma di Trento Tiziano Mellarini e Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo Storico del Trentino, che presenteranno il Circuito dei Forti del Trentino.