Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

"LEZIONI DI STORIA": IL SECONDO APPUNTAMENTO SU CAPORETTO

Lezioni di Storia - L'Italia in guerra

Secondo appuntamento, domenica 11 ottobre alle 11, con le "Lezioni di Storia: l'Italia in Guerra", promosse dalla Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Comune di Rovereto e Centro Servizi Culturali Santa Chiara, ideate dagli Editori Laterza e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e Mediocredito Investitionsbank. La "Lezione" sarà curata da Alessandro Barbero, introdotto da Patrizia Marchesoni, che racconterà Caporetto da diverse prospettive. Il ciclo di incontri proseguirà fino al 29 novembre, fra il Teatro Sociale di Trento e il Teatro Zandonai di Rovereto: nove autorevoli storici esplorano il tema del Primo conflitto mondiale di cui ricorre il centenario. La terza lezione "Epoche. Capolinea dei miti", sarà con Mario Isnenghi, il 18 ottobre al Teatro Sociale di Trento, con introduzione di Quinto Antonelli.

La battaglia di Caporetto, o dodicesima battaglia dell'Isonzo, nell'ottobre del 1917, è una delle più grosse sconfitte dell'esercito italiano: due anni di conquiste territoriali vennero spazzate vie in poche ore; il generale Luigi Cadorna fu sostituito con Armando Diaz e l'esercito italiano, quasi dimezzato dopo la battaglia fra prigionieri e sbandati, riorganizzò la nuova linea difensiva sul Piave.
Su questa sconfitta ancora oggi vi sono molti interrogativi aperti. A Caporetto vinsero i tedeschi e non gli austriaci, ci dice Alessandro Barbero, che insegna storia medievale all'Università del Piemonte Orientale, in una battaglia per loro del tutto secondaria e su un fronte privo di qualunque importanza strategica. Analizzare come e perché l'offensiva venne decisa, progettata e realizzata consente di gettare uno sguardo in profondità sui fallimenti dell'esercito italiano; consente altresì di considerare l'organizzazione di un'istituzione, l'esercito tedesco, che sarà di lì a poco nuovamente tragica protagonista della nostra storia.

Info
L’ingresso a tutte le lezioni è libero fino ad esaurimento posti. A partire dalle ore 10.00 i biglietti potranno essere ritirati nei teatri dove si terranno le lezioni.
Il programma completo su: www.laterza.it - www.trentinograndeguerra.it -www.cultura.trentino.it

Comunicato Ufficio Stampa PAT nr. 2498 del 08/10/15 12.45