Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

"LEZIONI DI STORIA": CI SI SPOSTA A ROVERETO

Lezioni di Storia - L'Italia in guerra

"Lezioni di storia. L'Italia in guerra" si sposta a Rovereto: dopo aver fatto il tutto esaurito al Teatro Sociale di Trento con i primi cinque appuntamenti, le prossime quattro "lezioni" si terranno al Teatro Zandonai di Rovereto. Domenica 8 novembre alle 11 Giulia Caccamo, introdotta da Marco Bellabarba, parlerà di "Frammentazioni. Finis Austriae". Caccamo, che insegna Storia moderna e contemporanea all'Università di Trieste, spiegherà cosa succede al termine della guerra: "L'Impero ha perso un milione di uomini, Vienna è divenuta la capitale di un territorio dieci volte più piccolo e una monarchia quasi millenaria ha cessato per sempre di esistere. Le clausole imposte dai vincitori, tuttavia, lungi dallo stabilire una pace equa e duratura, contribuiranno ad alimentare un’instabilità politica ed economica destinata a travolgere rovinosamente l'Europa nel breve arco di due decenni". Si segnala inoltre che la lezione di Gustavo Corni in programma domenica 15 novembre, a causa delle operazioni per il disinnesco di una bomba, è stata spostata a lunedì 16 novembre alle ore 18, sempre al Teatro Zandonai.
Dopo la lezione della professoressa Caccamo dell'8 novembre, l'appuntamento successivo si terrà quindi lunedì 16 novembre alle 18, anziché domenica 15 novembre, al Teatro Zandonai di Rovereto. Protagonista Gustavo Corni, che insegna Storia contemporanea all'Università di Trento, con una relazione dal titolo: "Confini. Italiani dalla parte del nemico". Corni, introdotto da Quinto Antonelli, parlerà del destino delle centinaia di migliaia di cittadini dell’Impero asburgico che erano e si consideravano italiani per lingua e per cultura. Strattonati da un lato dalla propaganda irredentistica e dall’altro influenzati dalla tradizionale cultura dell’obbedienza alle regole, nell’estate del 1914 hanno risposto in larga parte al richiamo della mobilitazione. Inghiottiti dal vortice delle prime sconfitte dell’esercito austro-ungarico, la loro identità nazionale sarà poi messa a dura prova.
Le "Lezioni di storia. L'Italia in guerra", ideate dagli Editori Laterza, sono promosse dalla Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Comune di Rovereto e Centro Servizi Culturali Santa Chiara e realizzate con il sostegno di Casse Rurali Trentine, Cavit, Dolomiti Energia e Mediocredito Trentino Alto Adige.

Comunicato Ufficio Stampa PAT nr. 2766 del 04/11/15 15.55