Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

AL FESTIVAL DELLA FAMIGLIA CON MAMMA E PAPA’ GRAZIE A “IL TRENTINO DEI BAMBINI”

Festival della Famiglia

Una delle novità del Festival della Famiglia 2015 è la partnership con “Il Trentino dei bambini”, che coordinerà il 4 e 5 dicembre, presso il Palameeting di Riva del Garda, l'allestimento di un intero padiglione di 3.000 mq dedicato interamente ai bambini e alle famiglie: tantissime attività, laboratori creativi, prove di sport e spazi da sperimentare, sotto l'ormai collaudata regia del Trentino dei bambini, per conoscere in prima persona 30 realtà del territorio che operano in quest'ambito. L'età di riferimento per partecipare ai laboratori è dai neonati ai ragazzi di 12 anni circa. Il programma dettagliato sul sito: www.iltrentinodeibambini.it

Il 4 dicembre, ad ore 8.30, saranno allo start up su un binario parallelo la kermesse del Festival della famiglia nel Centro Congressi di Riva del Garda e il “Trentino dei bambini” nel Palameeting nelle strette adiacenze con una variegata e ricca offerta di laboratori creativi e didattici aperti a famiglie e bambini. Si comincia venerdì mattina - nel Palameeting - con il coinvolgimento delle scuole elementari della zona: circa 200 ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, che parteciperanno alle varie proposte pensate appositamente per loro.
Il venerdì pomeriggio (dalle 14 alle 18) e il sabato 5 (dalle 9 alle 18), invece, i bambini con le loro famiglie potranno entrare liberamente per esplorare le tante possibilità ideate da musei, cooperative, associazioni, spazi d'incontro ed operatori privati trentini.

Ecco nel dettaglio le realtà presenti.
Nutrito il gruppo degli enti museali, con le loro proposte di qualità: il Museo delle Palafitte di Ledro, con attività di incisione e pittura legate alla preistoria; la Sovrintendenza dei beni archeologici (PAT), che permetterà di sperimentare la tecnica dello sbalzo su lamina di rame (Museo Retico di Sanzeno) e la lavorazione dell'argilla (Museo delle Pa-lafitte di Fiavé). Nella zona riservata al Museo dell'Aeronautica Gianni Caproni ci saranno i simulatori di volo, per provare l'ebbrezza della guida nel cielo, e laboratori speciali con gli aerei di carta e le loro traiettorie; mentre il filo conduttore del MART sarà la simmetria, in collegamento con il progetto editoriale del designer Sunkyung Kim, che ha costruito un libro con coloratissime pagine da ritagliare.
Il Museo della Guerra proporrà invece il tema della Prima Guerra Mondiale, facendo immedesimare i bambini nella vita in trincea e avvicinandoli idealmente alla dotazione personale dei soldati.
La Fondazione Museo Civico di Rovereto Il Museo Civico proporrà anche atti-vità di robotica e di realizzazione di cristalli per l'albero di Natale.

Tanti i lavoretti che i più piccoli potranno realizzare dando spazio alla creatività e alla fantasia negli stand delle cooperative: in quello di Casa Mia costruiranno ghirlande, pupazzi di neve e facce na-talizie; da Ephedra mandala di lana e segnalibri personalizzati con timbri e collages, mentre con GSH utilizzeranno dei libri “speciali” prodotti da uno dei loro centri, utilizzando il metodo della "comunicazione aumentativa", in cui il testo scritto è sostituito da immagini che rendono possibile la comprensione della storia anche a bambini in età prescolare e a persone con difficoltà. Anche con gli operatori di Kaleidoscopio offriranno ai bambini la possibilità di mettere in moto creatività e fantasia in chiave natalizia: con i colori a dita realizzeranno speciali addobbi per l'albero e biglietti di auguri, mentre i più grandi potranno dare vita ad un simpatico pinguino. Ylenia Angeli, di Arte-bambini, proporrà un particolare "Alfabetiere delle forme", "Ritratti di carattere" ed Expand, l'evoluzione delle immagini. Per scoprire di cosa si tratta esattamente bisognerà venire al Festival!

Sempre affascinante il Metodo Elide del Negro, con i suoi speciali giardini secchi collocati all’interno di cornici/contenitori, ma anche i giochi con le impronte e l'immersione nelle "vasche tattili". Presente anche il Ristorante da Barba, gestito dalla cooperativa La Ruota, che proporrà un laboratorio di produzione di biscotti con lo chef e i ragazzi del centro, intervallato dall'intratteni-mento musicale della “Barba Band”.

Non mancherà spazio per lo sport e la passione per la montagna: si comincia con gli istruttori della FIV (Federazione Italiana Vela), che avvicineranno i giovani visitatori, alle discipline d'acqua at-traverso attività di simulazione della vela e delle tavole di windsurf. Con la SAT i bambini invece impareranno degli elementi fondamentali per vivere la montagna in piena libertà: come si prepara lo zaino, cosa dicono le tabelle dei sentieri, come si legge una cartina, come si fanno i nodi e come si deve fare per chiamare in modo corretto il soccorso alpino. E poi qualche brivido lo farà vivere il parco avventura Garda Survival Experience, con una zip line (una sorta di carrucola), minigolf e ponte tibetano. Per chi è attirato dalle proposte ludiche di qualità ecco Il Teatrino dell'Albero Parlante di Teodora Goodman, che metterà in scena fiabe classiche con burattini normali e da dita completamente autoprodotti con materiale di riciclo. Assieme a lei si potranno costruire anche i burattini. Sabato ci sarà anche una vera e propria scuola di circo: Edwin Picalli proporrà infatti dimostrazioni e prove di giocoleria, equilibrisimo e arti circensi.

E per i più piccoli, dai neonati fino ai 3 anni? Di tutto e di più: la cooperativa Città Futura predisporrà uno spazio in cui poter sperimentare esperienze di equilibrio, corse e salti, ma anche costruire con mamma e papà alte torri da abbattere insieme. E quando finisce l'energia ci si potrà rilassare in morbide tane oppure giocare con la sabbia per sperimentare la sensorialità, il gioco dei travasi e la libera scoperta. La cooperativa AM.IC.A ha pensato invece alla "palestroteca": un'area psico-motoria con materiale specifico ed attrezzi differenziati per fasce d'età, mentre all'esterno verrà allestito un gioco itinerante, a tappe, per le famiglie. Presenti anche le Tagesmutter del Trentino - Il Sorriso, con un bell'angolo morbido e spazio destinato a cucinetta in legno con stoviglie, giochi al tappeto e laboratori di manipolazione con il didò casalingo. Il MUSE porterà invece l'esperienza del MAXI OHH! con diverse attività sensoriali dedicate alle coppie di "babult" (bambino + adulto), tutte da sperimentare. Ma non è finita: la cooperativa La Coccinella ha ideato la rie-laborazione dell’idea di bicicletta con forbici, carta, immagini e frammenti di tecnologia, per pedala-re tra colori e scenari nel colorato mondo di una scatola. Sabato invece si giocherà con le foglie, osservandone le diverse forme e inventandone di nuove con il fil di ferro.

Ci sarà poi spazio per la prevenzione ed il soccorso, con diverse declinazioni: la sezione trentina della Croce Rossa Italiana proporrà il venerdì mattina un laboratorio per i bambini con i principi di primo soccorso, concentrandosi poi sulle manovre salvavita pediatriche indirizzate agli adulti, che potranno assistere alle spiegazioni mentre i bambini staranno in compagnia dei "Dottor Clown". I vigili del fuoco volontari di Riva del Garda proporranno un laboratorio di informazione sull’attività degli allievi e attività dimostrative anche con i mezzi (autobotte, autoscala, mezzo per gli incidente stradali). Sempre di grande interesse per grandi e piccoli.

Nemmeno gli amanti degli animali resteranno delusi: Zampa Amica Onlus venerdì mattina proporrà attività di pet teraphy con cani, coniglietti e gattini, mentre con Le vie degli Asini si potrà partecipare ad esperienza di onodidattica, con contatto diretto con gli asinelli. Ultima chicca, a cavallo delle giornate di venerdì e sabato, la "Notte al Festival", che permetterà ai bambini di partecipare ad un evento speciale ideato dalla cooperativa La Coccinella, tra intrattenimento, coinvolgimento e la magia di poter dormire in esclusiva negli spazi di Riva del Garda. Fie-recongressi. Insomma, davvero tantissime proposte per tutti i gusti e le età. Il problema sarà solo la scelta!
Programma dettagliato sul sito: www.iltrentinodeibambini.it

Comunicato Ufficio Stampa PAT nr. 2918 del 19/11/15 15.31