Museo della Guerra Bianca Adamellina

Museo Spiazzo_MGR1

APERTURE 2022
Dal 21 giugno al 10 settembre da martedì a domenica 15-18
Lunedì chiuso
Aperture straordianarie 3 -10-17-19 Agosto

Notevole collezione di reperti del fronte Adamello-Carè Alto raccolti e conservati dall’Associazione storico-culturale della Guerra Bianca Adamellina 1915-18 di Spiazzo Rendena. Collabora con la SAT e la Soprintendenza ai Beni Culturali della Provincia di Trento per il recupero dei materiali e dei siti storici riemersi dai ghiacciai dell’Adamello.

Il museo, recentemente ampliato e rinnovato, è nato dal desiderio di Sergio Collini e Giovanni Pellizzari di conservare i materiali recuperati sui ghiacciai dell’Adamello-Carè Alto durante le escursioni effettuate a partire dagli anni Settanta. Il ritiro dei ghiacci restituiva infatti armi e oggetti di ogni genere che sarebbero andati persi o trafugati. Negli anni le raccolte si sono arricchite anche grazie a donazioni da parte di privati di cimeli, fotografie e corrispondenze epistolari originali.

Nelle sale sono conservati significativi documenti relativi alla guerra sull’Adamello: cartografia austriaca riguardante l’assalto al Corno di Cavento, fotografie del tenente Fabrizio Battanta che partecipò alla riconquista italiana della cima, lettere e documenti di combattenti e reduci. Tra i cimeli di particolare importanza spicca il diario originale del tenente Felix Hecht von Eleda, comandante del presidio austro-ungarico del Corno di Cavento, morto all’età di 23 anni nella difesa di Cima Carè Alto.
Tra gli altri materiali, la bussola geodetica utilizzata dall’esercito italiano per lo scavo della galleria di mina del Col di Lana, un lanciabombe Minucciani, una forgia da campo, slitte recuperate sul ghiacciaio. Nelle vetrine sono esposte alcune croci lignee realizzate dai prigionieri di guerra russi e cedute alla popolazione del paese in cambio di cibo.

Per conoscere i luoghi da cui provengono gli oggetti esposti nel museo è possibile visitare nel periodo estivo, la Galleria del Corno di Cavento che ospitava un presidio austro-ungarico a lungo conteso. La SAT Società degli Alpinisti Tridentini organizza escursioni guidate per gruppi su prenotazione. La visita richiede un equipaggiamento adeguato e una buona tecnica alpinistica.

Attenzione: la galleria del Corno di Cavento è attualmente CHIUSA per motivi di sicurezza.

ATTIVITÀ E SERVIZI
Il museo organizza serate informative e propone visite guidate per gruppi e scuole su prenotazione. Il museo aderisce alla Commissione Storica della SAT che opera per favorire la conoscenza e la salvaguardia delle testimonianze risalenti al periodo della Grande Guerra con particolare attenzione alla zona dell’Adamello.

Questo museo fa parte della Rete dei Musei della Grande Guerra in Trentino


Video


Gallery